Latitudine Sud

Partito del Sud Toscana

giovedì 18 marzo 2010

Rivista elettronica diretta da Nicola Zitara

Statuto del gruppo Latitudine Sud

1 Scopo.
Il Gruppo denominato "Latitudine Sud" è costituito per promuovere e diffondere, tra quanti vogliono condividerne le finalità (aderenti e amici), l’identità storica, sociale e culturale dei tanti Sud del mondo, ripercorrendone le radici e rivedendone le sorti.

2 Spirito e Valori di appartenenza.
Lo spirito appassionato ed idealista dei suoi fondatori anima l’identità del gruppo.
I valori che sono alla base di questa identità sono:
- La passione per le culture e le tradizioni meridionali e di ogni Sud del mondo.
- Il desiderio di rileggere pagine di storia o rivedere temi di realtà sociali e culturali che hanno le loro radici in questioni ‘meridionali’ (nel senso più astratto del termine, cioè esteso a tutti i Sud del mondo), rivisitandole con uno spirito libero da pregiudizi, manipolazioni e strumentalizzazioni (quali spesso sono soggetti tutte le genti e le culture dei Sud)
- L’amore per gli ideali che spingono gli uomini ad impegnarsi ed a lottare per cause in cui credono profondamente, e che nel caso di ‘Latitudine Sud’ sono rivolti ad affermare e valorizzare l’identità dei popoli dei Sud e delle loro culture, delle loro storie e delle loro ragioni e passioni sociali, passate o contemporanee.
Chi non condivide questi valori può liberamente rifiutare gli inviti del gruppo e segnalare di non volerne più ricevere.
L’editore si riserva il diritto di valutare in ogni caso l’idoneità di ogni membro all'appartenenza al gruppo come di ogni nuova richiesta di adesione.

3 Linea Editoriale.
3.1 Il gruppo trae origine dall’idea di fondare e promuovere uno spazio pubblico in cui portare letture ed approfondimenti sui tanti Sud del mondo e sulle loro storie, spesso (troppo spesso) negate alla conoscenza di tanti che vivono nell'oblio di finte convinzioni obbligate da catene secolari di manipolazioni e pregiudizi. La speranza è che attraverso gli spunti e gli approfondimenti suggeriti, il lettore tragga libere considerazioni che lo inducano a riflettere sulle ragioni e sulle passioni che hanno animato e tuttora animano le genti dei Sud.
3.2 Le iniziative editoriali del gruppo consistono nella ricerca e nella pubblicazione di link e di letture sui temi che riguardano vicende storiche, sociali e culturali dei Sud del mondo.
3.3 L’orientamento dell’editore e del gruppo è rivolto ad affermare le ragioni e le passioni (in ogni accezione di questo termine) di chi ha vissuto e di chi vive con orgoglio l’identità di appartenere ad un popolo del Sud.
3.4 Simbolicamente, l’immagine scelta per rappresentare il profilo del gruppo è quella della municipalità di Cabo de Hornos (Capo Horn) dove ricade il centro abitato più meridionale della Terra, Puerto Toro, nella regione delle Magellane e dell'Antartide Cilena, un piccolo villaggio abitato da circa 50 individui in tutto (pescatori con le loro famiglie) che detiene il primato della località più a sud del mondo.

4 Modalità di Promozione.
Le iniziative del gruppo verranno promosse mediante il canale del social network ospitante (Facebook) secondo due modalità distinte:
- diretta o partecipativa: quella disponibile agli aderenti al gruppo mediante libero accesso alle pagine ed alle rubriche del gruppo;
- informativa: quella diffusa attraverso le reti di amicizie secondo gli strumenti del social network.
Il regime di privacy stabilito per l’associazione è quello di ‘gruppo aperto’. Per scelta editoriale i contenuti pubblicati sulle pagine del gruppo sono quindi visibili a tutti.
Riguardo alla modalità di promozione informativa, chi non volesse più ricevere i messaggi delle iniziative editoriali del gruppo potrà sempre segnalarlo al mittente che dovrà assicurarsi di non coinvolgere più chi ne abbia fatta espressa richiesta.

5 Nomine ed Organismi.
5.1 Il fondatore, editore e amministratore del gruppo è Vincenzo Mirra, napoletano, meridionale, uomo del Sud, appassionato e convinto sostenitore della cultura mediterranea, delle sue antiche origini e delle sue nobili tradizioni.
5.2 Per promuovere il gruppo secondo le modalità di cui al punto 3 verrà nominato un consiglio direttivo di redazione con incarichi aperti a chi volesse contribuire alle iniziative editoriali del gruppo con un ruolo attivo e responsabile.
5.3 Il presidente del consiglio direttivo è, all’atto della fondazione del gruppo, l’editore stesso.
5.4 La composizione del consiglio di redazione non è determinata a priori, ma dipenderà in maniera esclusiva dall’effettiva volontà di contribuire alle iniziative del gruppo condividendone pienamente le finalità, i valori e la linea editoriale.
5.5 I consiglieri sono nominati dal presidente su proposta del direttivo di redazione o di suoi membri.
5.6 Il Consiglio di redazione è l’organo direttivo e di rappresentanza del Gruppo costituito.
5.7 Ai consiglieri sarà anche assegnato il diritto d Amministratore aggiunto del gruppo con il conseguente privilegio di pubblicare tutto il materiale editoriale approvato dal consiglio di redazione.

6 Osservanza dello Statuto.
6.1 Il presente statuto deve essere osservato e condiviso in ogni suo punto da ciascun membro aderente il gruppo.
6.2 L’inosservanza degli articoli dello statuto è motivo di esclusione dal gruppo.

Cosa intendiamo per “Latitudine Sud”


Latitudine Sud non è solo un luogo astronomico e geografico localizzato dai paralleli terrestri.
Per noi Latitudine Sud è anche un orizzonte ideale, un luogo storico e culturale di popoli ingiustamente e forzatamente sottomessi, un patrimonio di usi, costumi, tradizioni e civiltà spesso sopraffatte da chi con la violenza, il sopruso e la manipolazione storica, ha preteso di poter cancellare identità, tradizioni e culture considerate “inferiori”, quasi sempre per interessi economici, ammantando i loro soprusi con pretese di “civilizzazione”.
Possiamo anche affermare che tutti i Sud del mondo esistono dicotomicamente in quanto contrapposti ad un Nord oppressore, arricchitosi sulla pelle dei popoli del Sud e sviluppatosi alle sue spalle.
“Latitudine Sud” rappresenta quindi un orizzonte forte di identità e tradizioni, basate sul concetto cardine geografico-storico-culturale-antropologico di “Sud”.
Metaforicamente per noi “Latitudine Sud” è anche un percorso meridiano, una rotta di conoscenza, una direzione verso cui tutti possiamo partire o possiamo ritornare, se solo ci lasciamo guidare dal sole e dalle stelle che da sempre sanno indicarci la strada della luce, del calore e della passione, strada che porta inevitabilmente e fatalmente verso Sud.

Vincenzo Mirra